Melanina: una protezione naturale

melaninaLa pelle ha un sistema di protezione contro i raggi ultravioletti. Quando viene sottoposta a questi raggi, produce melanina e assume un colore bruno. La melanina è uno schermo naturale contro la luce del sole, che assorbe l’energia dei raggi ultravioletti e la trasforma in calore.

La cheratina è il principale costituente dello strato corneo della pelle ed ha un’importante funzione protettiva.

L’esposizione ai raggi ultravioletti, in particolare agli UVB, è in grado di aumentare la produzione di cheratina determinando un incremento dello spessore dello strato corneo.

L’ispessimento dello strato corneo agisce come una specie di filtro nei confronti dei raggi ultravioletti, riducendone la penetrazione all’interno dei diversi strati della cute e proteggendo le cellule più profonde da eventuali danni.

Con la produzione della melanina e l’aumento di spessore della cheratina, la capacità di protezione dalla luce solare aumenta oltre dieci volte.

Il livello di abbronzatura (formazione di pigmento) dipende dal tipo di pelle. Ci sono quattro diversi tipi di pelle, detti fototipi (che puoi ):

  1. MOLTO CHIARA E MOLTO SUSCETTIBILE ALLE SCOTTATURE SOLARI: quando si espone al sole si arrossa e tende spesso a scottarsi. Si producono facilmente macchie o lentiggini. Non diventa scura anche se si espone al sole (scarsa produzione di melanina).
  2. CHIARA E SUSCETTIBILE ALLE SCOTTATURE SOLARI: esponendosi al sole si arrossa e talora si scotta, ma poi può assumere una lieve abbronzatura.
  3. DI COLORITO MEDIO E MENO SUSCETTIBILE ALLE SCOTTATURE SOLARI: esponendosi al sole si arrossa poco e raggiunge gradualmente un colorito dorato/scuro.
  4. DI COLORITO BRUNO, NON SI SCOTTA MAI: esponendosi al sole diventa rapidamente scura, non si
    scotta mai e mantiene il colorito bruno per lungo tempo.

Soggetti con pelle chiara (fototipi I e II), hanno una scarsa produzione di melanina e di conseguenza una bassa protezione dai raggi ultravioletti. Pertanto tali soggetti dovrebbero esporsi al sole e/o ai solarium con particolare cautela. Esistono inoltre soggetti che, indipendentemente dal fototipo, sviluppano nei confronti dei raggi ultravioletti una certa ipersensibilità, che si manifesta sulla pelle con la comparsa di fastidiose fotodermatiti (orticaria solare, eruzione polimorfa solare, ecc). In questi casi suggeriamo di evitare l’esposizione al sole ed ai solarium.

I.SO Italia ha messo a disposizione su Facebook un’applicazione per identificare facilmente a quale fototipo appartieni. Scoprilo a questo indirizzo.