Raggi Ultravioletti e Salute

solariumI Raggi Ultravioletti giocano un ruolo fondamentale per lo stato del nostro benessere.

E’ proprio la radiazione UVB a favorire la sintesi di vitamina D, trasformando la pro-vitamina depositata nella pelle in vitamina D3, che si trasforma poi nella forma attiva indispensabile per l’organismo.

Nei mesi invernali, essendo inferiore l’esposizione ai raggi ultravioletti, la produzione di vitamina D può risultare ridotta.

L’assunzione di vitamina D con la dieta è molto limitata: pochi alimenti (ad esempio l’olio di fegato di merluzzo), contengono quantità apprezzabili di vitamina D, pertanto la maggior fonte di tale vitamina è costituita dall’esposizione ai raggi UVB.

La vitamina D3 aumenta l’assorbimento del calcio.

La vitamina D3 aumenta l’assorbimento del calcio assunto con gli alimenti ed è pertanto indispensabile nello sviluppo della struttura ossea.

Disfunzione o fragilità ossea causate dalla mancanza di calcio.

Quando manca lo ione calcio, le riserve contenute dalle ossa vengono impiegate per integrare la quantità necessaria all’attività vitale, con il rischio che le ossa diventino più fragili e più facilmente esposte a fratture spontanee (osteoporosi).

Gli UVB attraverso la vitamina D3, migliorano il metabolismo cellulare.

L’aumento della sintesi di vitamina D, importante per il metabolismo osseo, è in grado di regolare anche la proliferazione e la differenziazione cellulare, l’apoptosi e l’angiogenesi. È stato infatti dimostrato che bassi livelli di vitamina D sono responsabili non solo di malattie ossee, ma anche di indebolimento muscolare, di alcune malattie autoimmuni (come la sclerosi multipla) o endocrine (iperparatiroidismo).

Più raggi UVB, meno raffreddore!

In un esperimento fatto in Europa su 3.500 bambini, ai quali è stata fatta assumere una buona dose di UVB in autunno e inverno, i casi di raffreddore sono diminuiti del 66% rispetto all’anno precedente, anche se c’era l’influenza in giro. Inoltre, a causa degli UVB, le cellule immunospecifiche del corpo e i globuli bianchi sono aumentati del 50%.

Gli UVB aumentano l’abilità motoria

GLI UVB producono anche aumento della forza muscolare, infatti la vitamina D3 promuove l’assorbimento del calcio, con conseguente aumento della formazione delle sinapsi: cresce la capacità di trasmissione dei nervi, il metabolismo del glicogeno e la forza di contrazione dei muscoli.

La radiazione aumenta la capacità del sangue di trasportare ossigeno.

I raggi UVB aumentano la capacità di trasporto dell’ossigeno del sangue stimolando la produzione dell’emoglobina e dei globuli rossi. Uno studio dell’ Università di Francoforte ha confermato che esponendosi ai raggi UVB, la quantità disponibile di ossigeno aumenta.

Come abbiamo visto sono innumerevoli i vantaggi apportati da una giusta esposizione ai raggi UVB.  Non ultima la capacità di fungere da catalizzatore per la disintossicazione  dalle sostanze nocive presenti nel sangue col meccanismo di scissione delle molecole organiche, e favorisce la scomposizione dell’alcool.