La fotobiostimolazione di I.SO Benessere

FotobiostimolazioneLa fotobiostimolazione di I.SO Benessere punta ad una linea in grado di ringiovanire.

Chirurgia estetica, botulino, cellule staminali… in una società come la nostra, in cui all’immagine viene attribuita un’importanza primaria e la vita media si è allungata notevolmente, il problema dell’invecchiamento è sempre più sentito, e non solo dalle donne.

Per questo, I.SO Italia ha deciso di ampliare la propria proposta aggiungendo alla gamma di solarium di qualità – che ne hanno fatto un marchio riconosciuto a livello internazionale – una nuova linea di apparecchiature per
la fotobiostimolazione, per l’aumento della produzione del collagene attraverso l’esposizione ad una luce a 633 nm. Ma andiamo con ordine, analizzando prima di tutto cos’è l’invecchiamento cutaneo.

collagene

L’invecchiamento cutaneo

Dopo i 35-40 anni, si assiste a un ispessimento dello strato corneo dell’epidermide (lo strato più superficiale della nostra pelle), mentre il derma si va man mano
assottigliando. Questo accade perché la funzione di sostegno svolta dal collagene
viene gradualmente a mancare. Il risultato? Il parziale “cedimento” del tessuto: la pelle appare meno tonica e compatta e si ha la formazione delle rughe.

Come viene affrontato il problema dell’invecchiamento cutaneo?

Per combattere l’invecchiamento cutaneo vengono proposte miriadi di soluzioni, tra le quali:

  1. Sistemi di fotoringiovanimento quali Laser, IPL, Filler, LED, Radiofrequenza, utilizzati quotidianamente per attivare la produzione di collagene.
  2. Cosmetici sempre più performanti e specializzati nella stimolazione
    delle cellule deputate alla produzione del collagene.

Tra tutti i sistemi per l’attivazione delle cellule produttrici di collagene, la fotobiostimolazione è senz’altro il più consigliabile. Vediamolo da vicino.

Che cos’è la fotobiostimolazione?

È un processo assolutamente naturale, basato sul fatto che le cellule del nostro corpo (e quindi anche quelle della nostra pelle), contengono dei recettori che assorbono la luce. Secondo la lunghezza d’onda della luce assorbita, si innescano specifici meccanismi di risposta biologica. Come nei vegetali durante la fotosintesi clorofilliana. Numerosi studi scientifici dimostrano che la luce selettiva a 633nmstimola un potenziamento dell’attività cellulare e un conseguente aumento della produzione di collagene.Si avvia così il foto-ringiovanimento. La pelle risulta più giovane, più luminosa e con un aspetto sano.

Confronto con altri trattamenti presenti sul mercato.

Rispetto ad altri trattamenti anti età attualmente presenti nel mercato (IPL, Laser, Radio Frequenza), i vantaggi della fotobiostimolazione sono numerosi ed evidenti.

Vantaggi della fotobiostimolazione.

  • Nessuna controindicazione.
  • Non è invasiva.
  • Nessun aumento di temperatura.
  • Non provoca alcuna lesione alla pelle.
  • Non trasmette energia sufficiente a danneggiare il tessuto.
  • Non provoca dolore, né fastidio.
  • Non crea eritemi né irritazione.
  • È customer friendly, cioè di semplice utilizzo e senza bisogno di alcun operatore.

Nei prossimi appuntamenti con le pagine del blog vi presenteremo le caratteristiche dei due primi modelli – il modulo SCIC e il lettino SENSO – della nuova linea I.SO BENESSERE, che esce sul mercato con un marchio dedicato. Con questa nuova produzione, di sicuro interesse per i centri estetici aggiornati, I.SO Italia indica una strategia vincente, basata sull’offerta di un servizio di qualità, efficace, di sicuro riscontro, a costi gestionali contenuti e con tutte le garanzie di un marchio ad altissima affidabilità.

Benessere