Soldi e complotti: vale anche per l’abbronzatura?

L’obbiettivo principale delle organizzazioni mondiali a tutela della salute dovrebbe essere quello di prendere decisioni per salvaguardare il nostro benessere, ma alcune loro scelte a volte lasciano almeno alcune perplessità.

Nell’articolo (in Inglese) che vi proponiamo vengono prese in esame alcune di queste “raccomandazioni” alla cui realizzazione prendono parte persone con incarichi multipli che possono apparire in conflitto di interessi. A volte  le indicazioni che scaturiscono sembrano più indirizzate ad accontentare case farmaceutiche e compagnie cosmetiche piuttosto che la salute degli utilizzatori finali.

Potete visitare l’articolo di Tanner’s Rights a questo indirizzo.